aifvs-associazione-italiana-familiari-vittime-strada

Manifestazione del 26 ottobre 2015 sul'omicidio stradale davanti a Montecitorio, promossa dalla signora Marina FONTANA / Adesione dell'AIFVS-onlus / 09.10.2015

on . Postato in Attualità e notizie

Manifestazione del 26 ottobre 2015 sul'omicidio stradale davanti a Montecitorio, promossa dalla signora Marina FONTANA / Adesione dell'AIFVS-onlus / 09.10.2015

 
L'Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS) sarà presente, lunedì 26 ottobre 2015, dalle ore 16 alle 18, davanti a Montecitorio, aderendo alla manifestazione indetta dalla signora Marina Fontana.
Ci auguriamo che l'iniziativa riceva quante più adesioni possibile, da associazioni e da singoli cittadini, nel più assoluto rispetto dello spirito con il quale la signora Marina Fontana l'ha promossa.
Apprezziamo moltissimo l'impostazione, unitaria ed unificatrice, della manifestazione "popolare" e "dal basso" promossa dalla signora Marina Fontana e ci auguriamo che nessun personaggio  cerchi di strumentalizzarla, presentandola all'opinione pubblica ed alla stampa come "propria" iniziativa e non dell'intero schieramento pro "omicidio stradale".
AIFVS onlus

Alberto PALLOTTI ( presidente AIFVS ) sulla richiesta di potersi costituire parte civile, tramite l'avv. Davide TIROZZI, da parte dell'associazione "VITTIME DELLA STRADA A16-Uniti per la vita" / 24.09.2015

on . Postato in Attualità e notizie

Alberto PALLOTTI ( presidente AIFVS ) sulla richiesta di potersi costituire parte civile, tramite l'avv. Davide TIROZZI, da parte dell'associazione "VITTIME DELLA STRADA A16-Uniti per la vita" / 24.09.2015

 

Avellino, 24 settembre 2015

Oggi è una giornata importante per il riconoscimento dei diritti delle vittime della strada.

 

L'associazione "Vittime della strada A16-Uniti per la vita", forte anche della stretta collaborazione e del clima di profonda fiducia instauratosi con la nostra associazione, ha chiesto di potersi costituire parte civile nel procedimento penale per la strage del bus dell'Irpinia del 28 luglio 2013.

 

Non è casuale che, a rappresentarla in tale costituzione di parte civile, l'associazione "Uniti per la vita" abbia scelto l'avvocato nazionale dell'AIFVS, dottor Davide Tirozzi, rendendo così manifesta l'importante unità di intenti raggiunta tra le due associazioni.

 

Quello compiuto oggi è un passo fondamentale di coesione e di rispetto tra noi vittime, frutto ed indice di una intesa, dall'AIFVS già trovata e perseguita da tempo con Giuseppe Bruno, presidente, e con tutti i membri di quell'associazione.

 

L'AIFVS è quindi impegnata anche in questa difficile battaglia.

 

Contiamo sul sostegno di ogni nostro associato per dare manforte e battersi in quello che - senza ombra di dubbio - è il processo relativo alla più grande strage stradale nella storia italiana.

Vorrei esprimere un ringraziamento di cuore a tutti coloro che, in maniera più diretta, hanno contribuito al raggiungimento di questo importante risultato:

Biagio Ciaramella, nostro rappresentante e responsabile della sede AIFVS di Aversa, assieme a sua moglie Elena Ronzullo,

la nostra vicepresidente Rosa di Bernardo,

il nostro portavoce e addetto stampa preziosissimo Claudio Martino

e la nostra segretaria infaticabile Clelia Formiconi.

 

Adesso sta a noi proseguire uniti, tra di noi e con gli amici dell'"A16", per ottenere giustizia!

Un abbraccio a tutti.

Alberto Pallotti, presidente nazionale dell'Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS)

A due anni dalla tragedia del bus dell'Irpinia / L' AIFVS al fianco delle vittime e dei loro familiari / Messaggio del presidente nazionale Alberto Pallotti / 28.07.2015

on . Postato in Attualità e notizie

A due anni dalla tragedia del bus dell'Irpinia / L' AIFVS al fianco delle vittime e dei loro familiari / Messaggio del presidente nazionale Alberto Pallotti / 28.07.2015

 
A due anni dal tragico incidente, in cui persero la vita ben quaranta persone e diverse altre furono ferite gravemente (http://goo.gl/olJE3m), desidero esprimere l'affettuosa vicinanza dell'intera AIFVS a Giuseppe Bruno, presidente dell'associazione VITTIME DELLA STRADA A16 - UNITI PER LA VITA, a tutti gli altri familiari ed alle vittime sopravvissute.
Già le prime battute del processo, iniziato dopo ben due anni dal tragico evento, hanno mostrato che la battaglia per ottenere giustizia sarà molto lunga e dura, come purtroppo accade quasi sempre, quando vengono processati responsabili di "incidenti" stradali.
L'AIFVS è stata, sin dal primo momento, vicina ai familiari dell'A16, aderendo in maniera attiva a tutte le iniziative tese a richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica e della magistratura sulla necessità di indagini veloci ed approfondite.
L'AIFVS continua e continuerà a fornire, così come richiesto dal suo statuto e dettato dalla coscienza dei suoi soci, che hanno vissuto e vivono lo stesso calvario degli amici dell'A16, il massimo sostegno morale ed organizzativo,
nel pieno rispetto di quanto gli stessi familiari dell'A16 vorranno chiederci per aiutarli.
 
28 luglio 2015
Alberto Pallotti, presidente dell'Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus ( AIFVS )