Avellino / Processo Castiello, AIFVS ammessa come parte civile. Pallotti: “Ci siamo riusciti ma non è stato semplice” / di Biagio Russo / 19 dicembre 2017

on . Postato in Attualità e notizie

IMG 2327

 

Avellino / Processo Castiello, AIFVS ammessa come parte civile. Pallotti: “Ci siamo riusciti ma non è stato semplice” / di Biagio Russo / 19 dicembre 2017

AVELLINO. Nella mattinata di lunedì 18 dicembre 2017, l’associazione A.I.F.V.S. (Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus) è stata ammessa come parte civile al processo per la morte di Valerio Castiello.

“Non è stata una passeggiata – afferma il presidente Alberto Pallotti -. Il difensore dell’imputato Boffa, l’avvocato Paniz, ha chiesto la nostra esclusione in quanto, a suo dire, non siamo portatori di interessi diffusi a tutela della cittadinanza. L’avvocato ha sollevato dubbi sulla legittimità della mia carica di legale rappresentante dell’A.I.F.V.S Onlus ed ha anche prodotto, al giudice dott. Argenio, copia di provvedimenti del tribunale di Roma che, a suo dire, sosterrebbero essere il presidente nazionale un altro soggetto.

Si tratta di provvedimenti datati – spiega il veronese -, presi in conseguenza di procedimenti cautelari, senza alcun valore perché non entrano nel merito. È legittimo domandarsi come l’avvocato Paniz possa essere in possesso di sentenze del tribunale di Roma che non lo riguardano minimamente.

È inquietante e molto significativo il fatto che l’avvocato Paniz, pur di far estromettere l’associazione dal processo per la morte di Valerio Castiello, non abbia esitato a svolgere una notevole attività investigativa sulla nostra associazione. Sintomo che la nostra presenza fa talmente paura che gli avvocati addirittura indagano su possibili modi per farci estromettere dai procedimenti.

Quello che più ci fa pensare, in effetti, è che il legale, nella sua indagine investigativa, non sia riuscito a trovare l’unico vero provvedimento che stabilisce chi sia il legale rappresentante AIFVS Onlus, ossia un lodo arbitrale – continua Pallotti -.

In 108 pagine di provvedimento, il giudice arbitro, nominato dal tribunale di Roma, ha stabilito con assoluta certezza chi sia il presidente legittimo dell’Aifvs Onlus, ossia il sottoscritto Alberto Pallotti. Ovviamente, il nostro legale, dott. Matteo Tirozzi di Verona, ha esibito e prodotto il lodo in questione al giudice dott. Argenio, che ha ritenuto provata senza dubbio la mia legale rappresentanza, respinto le eccezioni dell’avvocato Paniz ed ammesso la costituzione della nostra associazione.

La superficialità delle indagini svolte dall'avvocato PANIZ si evince dal fatto che la mia legale rappresentanza è dimostrata dall’iscrizione del mio nominativo quale legale rappresentante dell’Aifvs all’agenzia delle entrate. Bastava una semplice visura per capire chi è titolato a rappresentarla.

L’avvocato Paniz ha chiesto nuovamente il patteggiamento per l’imputato Boffa, in quanto, a suo avviso, Valerio Castiello sarebbe salito in macchina con il Boffa consapevole che quest’ultimo fosse ubriaco e, quindi, avrebbe un concorso di colpa nella propria morte. Il giudice, con grande coscienza, ha ovviamente respinto il patteggiamento e quindi si andrà a processo, che proseguirà il 26 marzo 2018, alle ore 12. Comunque, quella esposta dall’avvocato Paniz è una tesi surreale, assolutamente offensiva e causa di nuove grandi sofferenze per la famiglia già messa a dura prova.

Io mi chiedo con che coraggio si possano sostenere determinate cose. Un conto è il diritto di difesa, un altro conto è offendere e mortificare consapevolmente chi ormai non può più difendersi. Vogliamo ricordare all’avvocato Paniz, e al suo difeso Boffa, che la macchina che stava guidando quest’ultimo è risultata senza la revisione, che con le gomme lisce non poteva circolare e che il Boffa aveva, probabilmente, assunto anche sostanze stupefacenti. Forse Valerio doveva controllare anche queste cose prima di salire in macchina con il Boffa? Senza contare che non esistono strumenti legislativi per far effettuare il test alcolemico al guidatore prima di salire in macchina, se non sei delle forze dell’ordine.

Dunque – ironizza -, non è un problema mettersi alla guida dopo essersi drogati ed aver bevuto, ma sono gli altri che dovrebbero fermarci. Se non lo fanno sono loro i colpevoli.

Cittadini, ascoltate bene le linee difensive degli imputati. Meglio se fate effettuare il test alcolemico, delle sostanze stupefacenti e controllate le revisioni, le gomme ed anche i gas di scarico dei veicoli sui quali salite perché, in caso di incidente, potreste essere responsabili, sempre secondo l’avvocato Paniz.

Potrete quindi capire come sia importante la presenza della nostra associazione nei processi, per garantire che vengano difesi gli interessi pubblici, dei cittadini. I nostri rappresentati sul territorio – ricorda Pallotti – cercano di contrastare la strage stradale anche in questo modo. Biagio Ciaramella, Elena Ronzullo, nostri responsabili AIFVS della zona dell’agro aversano, sono sempre presenti per difendere le vittime. È grazie a persone come loro che abbiamo, forse, la speranza di fermare la strage stradale. Non  dimentichiamoci che è dalla punizione giusta dei colpevoli che parte la nostra lotta per la sicurezza”.

FONTE: http://fischiofinale.altervista.org/FischioFinale/processo-castiello-aifvs-ammessa-parte-civile-pallotti-ci-riusciti-non-semplice/?doing_wp_cron=1513629463.1249320507049560546875

Castel Volturno (CE) / Incontro fra Biagio CIARAMELLA (AIFVS-onlus, sede Agro Aversano) e Cesare DIANA (consigliere comunale di Castel Volturno) / 11 dicembre 2017

on . Postato in Attualità e notizie

 

IMG 2323Castel Volturno (CE) / Incontro fra Biagio CIARAMELLA (AIFVS-onlus, sede Agro Aversano) e Cesare DIANA (consigliere comunale di Castel Volturno) / 11 dicembre 2017

CASTEL VOLTURNO (CE)

Insieme per la sicurezza stradale.

Il responsabile della sede agro-aversana dell’A.I.F.V.S. (Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus), Biagio Ciaramella, ha incontrato, nella giornata di lunedì 11 dicembre 2017, il consigliere comunale di opposizione del Comune di Castel Volturno, Cesare Diana.

Nel corso dell’incontro, avvenuto presso la sede aversana dell’associazione, le parti hanno convenuto sull'affrontare insieme il difficile tema che causa, anno dopo anno, numerosi morti in tutta la Campania.

In particolare, Cesare Diana ha sottolineato come, nella zona del litorale domitio, il problema abbia assunto le sembianze di una vera e propria voragine.

 

“C’è un grande lavoro da svolgere con Biagio – afferma il castellano -. Le strade della Domitiana presentano delle alterazioni causate dalle piante secolari della Pineta, le quali creano degli avvalli pericolosissimi, dove giovani del nostro paese hanno già perso la vita. La segnaletica verticale ed orizzontale è praticamente inesistente; il Comune, dal canto suo, essendo in dissesto, non è intervenuto per il ripristino della segnaletica obbligatoria. Le rotonde rappresentano un pericolo costante per la circolazione degli autoveicoli.

Segnalo, non a caso, quella nei pressi del bar Tropical e della Pinetina, entrambe oggetto di interrogazioni tutt’ora inevase. L’unico intervento è avvenuto proprio sulla rotonda del bar Tropical, dove sono stati rimossi i laterizi che formavano il senso di rotazione e che i numerosi incidenti avevano spostato sul marciapiede frontale. Il Comune – conclude – ha pensato bene di rimuoverli e di non sostituirli; pertanto, oggi, le intemperie stanno letteralmente sgretolando la rotonda che invade la carreggiata rendendo pericolosissima la circolazione”.

“La sicurezza sulle strade – dice Ciaramella – è un tema che abbiamo a cuore e per il quale stiamo combattendo da anni ed anni, dando vita a manifestazioni e seguendo i casi che ci vedono direttamente coinvolti. La preparazione di Cesare Diana può essere, per noi dell’A.I.F.V.S., un importante supporto sociale in un territorio, quale Castel Volturno, che presenta non pochi grattacapi. Siamo parte di una squadra e continueremo a far presente le nostre richieste a tutti i Comuni della Campania, gli stessi che percepiscono fondi oggettivamente non utilizzati per il bene comune. C’è tanto da fare, ma siamo fiduciosi”.

FONTE: https://sinapsinews.info/2017/12/12/f-v-s-agro-aversano-stretta-mano-biagio-ciaramella-consigliere-castel-volturno-cesare-diana/

Video / Spot comunicazione sociale Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS) per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della prevenzione relativa alla mobilità su strada, rivolta principalmente ai giovani / https://youtu.b

on . Postato in Attualità e notizie

Video / Spot comunicazione sociale Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS) per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della prevenzione relativa alla mobilità su strada, rivolta principalmente ai giovani / https://youtu.be/dnplwcjJ-7Y

LO SPOT: https://youtu.be/dnplwcjJ-7Y

VEDI ANCHE: https://goo.gl/2jx8JN

L'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada ringrazia sentitamente per la disponibilità e  per aver collaborato alla realizzazione di questo spot, una giovane attrice di Alessandria di fama internazionale: Marta Gastini.

Progetto originale da un'idea di Lucia Pasquariello, con la regia di Lucio Laugelli, riprese e fotografia Paolo Bernardotti, suono e post produzione Errico D'Andrea.

Un ringraziamento particolare a Ezio Bressan, responsabile della sede di Alessandria dell'AIFVS, per l'impegno a fare realizzare lo spot.

La terza domenica di novembre è la Giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada

PAROLE PRONUNCIATE NELLO SPOT

Finalmente una bella notizia!

La giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada è stata abolita, non è più necessaria.

Gli incidenti sono diventati solo un ricordo...

Purtroppo questa notizia non è ancora stata scritta: la strage continua, ogni giorno, e i giovani sono i più colpiti.

Mettiamo fine a questa guerra mai dichiarata, facciamo in modo che la Giornata delle vittime della strada non sia più necessaria!

Italy / Video / Spot social communication Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS) to raise awareness on the issue of road mobility prevention, aimed mainly at young people / https://youtu.be/yX8qUBUnQ3I

on . Postato in Attualità e notizie

Italy / Video / Spot social communication Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS) to raise awareness on the issue of road mobility prevention, aimed mainly at young people / https://youtu.be/yX8qUBUnQ3I

THE SPOT: https://youtu.be/yX8qUBUnQ3I

SEE ALSO: https://goo.gl/2jx8JN

The Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (Italian Families and Victims of the Road Association) sincerely thanks for the availability and for having collaborated in the creation of this spot, a young actress from Alexandria, internationally renowned: Marta Gastini.

Original project from an idea by Lucia Pasquariello, directed by Lucio Laugelli, shooting and photography by Paolo Bernardotti, sound and post production Errico D'Andrea.

A special thanks to Ezio Bressan, head of the AIFVS Alessandria office, for the commitment to have the spot made.

The third Sunday of November is the World Day of Remembrance of Road Victims

WORDS PRONUNCIATED IN THE SPOT

Finally, good news!

The world day of remembrance of the victims of the road has been abolished, it is no longer necessary.

Accidents have become just a memory ...

Unfortunately, this news has not yet been written: the massacre continues, every day, and the young are the worst affected.

Let's put an end to this war that has never been declared, let's make sure that the Day of the Victims of the Road is no longer necessary!

VIDEO / Italie / Spot communication sociale Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS) - Association italienne familles et victimes de la route à but non lucratif (AIFVS) - pour sensibiliser l'opinion publique sur le sujet de la

on . Postato in Attualità e notizie

VIDEO / Italie / Spot communication sociale Associazione italiana familiari e vittime della strada onlus (AIFVS) - Association italienne familles et victimes de la route à but non lucratif (AIFVS) - pour sensibiliser l'opinion publique sur le sujet de la prévention par rapport à la mobilité routière, adressée principalement aux jeunes / https://youtu.be/kOsHlI7Xaqw

LE SPOT: https://youtu.be/kOsHlI7Xaqw

VOIR AUSSI: https://goo.gl/2jx8JN

L'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (Association Italienne Familles et Victimes de la Route) remercie sincèrement pour sa disponibilité et pour avoir collaboré à la création de ce spot, une jeune actrice d'Alessandria de renommée internationale: Marta Gastini.

Projet original d'une idée de Lucia Pasquariello, réalisé par Lucio Laugelli, enregistrements vidéo et photographie de Paolo Bernardotti, production sonore et post production d'Errico D'Andrea.

Un grand merci à Ezio Bressan, responsable du bureau AIFVS d'Alessandria, pour l'engagement à faire réaliser le spot.

Le troisième dimanche de novembre est la Journée mondiale du souvenir des victimes de la route.

MOTS PRONONCÉS DANS LE SPOT

Enfin de bonnes nouvelles!

La journée mondiale du souvenir des victimes de la route a été abolie, elle n'est plus nécessaire.

Les accidents sont devenus juste un souvenir...

Malheureusement, cette nouvelle n'a pas encore été écrite: le massacre continue, tous les jours, et les jeunes sont les plus touchés.

Mettons fin à cette guerre qui n'a jamais été déclarée, assurons-nous que la Journée des Victimes de la Route ne soit plus nécessaire!