Partecipazione di soci AIFVS all'udienza generale del Papa (mattina) ed adesione ufficiale AIFVS alla manifestazione davanti a Montecitorio (ore 13.00) / mercoledì 12 novembre 2014 / comunicato del presidente AIFVS-onlus Alberto Pallotti

on . Postato in Attualità e notizie

Partecipazione di soci AIFVS all'udienza generale del Papa (mattina) ed adesione ufficiale AIFVS alla manifestazione davanti a Montecitorio (ore 13.00) / mercoledì 12 ottobre 2014 / comunicato del presidente AIFVS-onlus Alberto Pallotti

Per la mattina del 12 novembre 2014, in prossimità della terza domenica di novembre, dedicata al ricordo delle vittime della strada, è programmata una nutrita partecipazione di familiari e vittime della strada all'udienza generale concessa, come quasi ogni mercoledì, dal Papa. Saranno presenti anche numerosi nostri associati.
La signora Croce Castiglia (dell'associazione Matteo La Nasa) sarà presente, dalle ore 7.30, in piazza del Sant'Uffizio, per distribuire i biglietti d'ingresso all'udienza a quanti si sono prenotati per il suo tramite.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 13.00, in piazza Montecitorio, davanti all'ingresso principale della Camera dei deputati, si svolgerà una MANIFESTAZIONE di familiari e vittime della strada, per chiedere al Parlamento misure più efficaci per contrastare la strage stradale, ORGANIZZATA da:
Movimento L'Italia Vera
Associazione AVISL Onlus
Associazione Matteo La Nasa

Associazioni che hanno, finora, aderito all'iniziativa:
Associazione Lorenzo Guarnieri Onlus
Associazione Gabriele Borgogni Onlus
AMCVS Associazione Mamme Coraggio e Vittime della strada
Associazione Valore Donna
AIFVS Onlus
AGUVS SICILIA "Angeli sull'Asfalto"
Associazione I Bambini di Flami&Ale Onlus
Associazione Cara Pen.....by Lello Onlus
Associazione Vittime della strada A16 "Uniti per la Vita"
Associazione Flavio Arconzo "Vittime della strada e della giustizia"
Fondazione Maurizio Cianfanelli Onlus
Centro di Coordinamento Nazionale AGUVS
Associazione Sociale e Culturale "L'INCONTRO"
Associazione Roberto Cocco per la sicurezza stradale

Tra le varie associazioni organizzatrici è stato concordato un volantino (in italiano, francese ed inglese), che verrà distribuito davanti a Montecitorio.

TESTO ITALIANO:
SIAMO QUI, davanti alla sede di una delle massime istituzioni della nostra democrazia, per chiedere con forza, ai nostri rappresentanti, di approvare velocemente nuove norme per contrastare la strage stradale.
La nostra presenza vuole essere discreta e rispettosa.
Con noi, i ritratti dei nostri cari, morti sulle strade, appesi sul nostro petto, accanto al nostro cuore.
LA NOSTRA PREGHIERA, rivolta al Governo ed a tutti i parlamentari, è di adottare, al più presto, MISURE - come l'aggravamento delle pene detentive per quanti uccidono guidando in maniera sconsiderata ed irrispettosa della vita umana ed il ritiro per sempre della loro patente - ATTE a ridurre il numero di morti e feriti sulle strade.
"Una vita umana non è una lattina vuota gettata in strada che può essere schiacciata da una ruota. È un mondo intero che scompare. Chi commette questo reato dell'inciviltà e della mancanza di rispetto degli altri non può restare, nella sostanza, impunito."

TESTO INGLESE:
WE ARE HERE, in front of one of our democracy's highest institutions, in order to ask for strongly our representatives to approve, as soon as possible, new laws which can fight the road bloodshed.
Our presence wants to be discreet and respectful.
With us, the pictures of our beloved dead on the roads, put up our chest, close to our heart.
OUR REQUEST, to the Government and all the Parliament's members, is to adopt, as soon as possible, MEASURES - like the prison sentences' increase for people who kill driving recklessly and without human life's respect and their driving licence's forever withdrawal - ABLE to reduce the number of dead and injured people on the roads.
"A human life is not an empty can thrown into the road that can be crushed by a wheel. It's a whole world that disappears. Those who commit this crime of incivility and lack of respect for others cannot remain, in substance, unpunished."

TESTO FRANCESE:
NOUS SOMMES ICI, devant le siège d'une des institutions les plus importantes de notre démocratie, pour demander avec force, à nos représentants, d'approuver rapidement de nouvelles règles pour lutter contre le carnage de la route.
Notre présence veut être discrète et respectueuse.
Avec nous, les portraits de nos proches, morts dans les rues, accrochés à notre poitrine, près de notre cœur.
Notre prière, adressée au Gouvernement et à tous les parlementaires, c'est d'adopter, dès que possible, des MESURES - telles que l'aggravation des peines de prison pour ceux qui tuent en conduisant témérairement et en manière irrespectueuse de la vie humaine, et le retrait de leur permis de conduire pour toujours - CAPABLES de réduire le nombre de morts et de blessés sur les routes.
"Une vie humaine n'est pas une cannette vide jetée dans la rue qui peut être écrasée par une roue. Elle est tout un monde qui disparaît. Ceux qui commettent ce crime de l'incivilité et du manque de respect d'autrui ne peuvent rester, en substance, impunis."

Alberto Pallotti, presidente nazionale dell'Associazione italiana familiari e vittime della strada-onlus (AIFVS)